Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in D:\inetpub\webs\tiraccontoiclassiciit\guestbook.php on line 2
Ti racconto i classici - Web site
Come si intuisce dal titolo, questo è un libriccino piuttosto triste. Racconta la storia della morte inaspettata di una piccola cagnolina molto amata, forse troppo. Un evento comune, frequente, inevitabile. Sono le leggi della matematica. Noi umani viviamo settant'anni, i nostri amici a quattro zampe poco più di dodici o tredici: prima o poi il nostro cane ci lascerà, sempre.
L'autore del libriccino è quello stesso pubblicitario che ha scritto e realizzato il sito www.tiraccontoiclassici.it. Perché ha raccontato la sua esperienza?
È stata una sorta di autoterapia, per evitare la depressione. Mettendo per iscritto il suo dolore, raccontandolo, se lo è tolto da dentro. Per chi lo legge è un racconto, per chi lo ha scritto è stata una tisana antidolorifica.
È racconto, è cronaca, ma è anche confessione ed è, nelle sue pagine più curiose e originali, un tentativo di indagare e capire le ragioni e i modi di quella misteriosa e millenaria relazione, unica nel suo genere, che lega l'uomo al cane e il cane all'uomo.
E infine, nelle pagine più intense e più sentite, è un canto d'amore, un affettuoso canto d'amore che un uomo, profondamente ferito, ha voluto dedicare alla memoria della sua cagnolina. Un piccolo monumento funerario per un'indimenticabile amica bassotta di nome Muso.


Titolo
Autore
 
   
Clicca qui per lasciare un messaggio
   
 


14-05-2007 11:43
Paolo

  Ma Ugo, che mi combini? Ti credevo un burlone, e - a sorpresa - ti riveli un sopraffino critico letterario, per di pi? dedicato ai classici! Complimanti, hai fatto un lavoro incredibile, finalmente una critica non aulica e supponente, comprensibile e godibile! Lo far? conoscere ai miei ragazzi. Ciao Paolo Ponzano
     
     


09-05-2007 16:07
Giuseppe
giuseppe.olivari@vivalingue.com
  complimenti, caro Ugo, ho dato solo una brevissima occhiata al tuo lavoro, ma sei comunque riuscito a sorprendermi. ciao, Giuseppe
     
     


07-05-2007 21:02
Maurizio Mercurio
mmercurio@fastwebnet.it
  Un'opera monumentale. Stupendo, anzi maestoso lavoro. Abbiamo spalato emozioni nel carruggio della pubblicit?...: riprendiamoci la letteratura! Maurizio Mercurio
     
     


02-05-2007 10:15
Serenella

  Grazie sempre con affetto antico e per avermi inserito nella lista di ''intellettuali", io che raramente riesco a leggere + di una rivista per poche pagine... e ho un'ignoranza pregressa su classici e non. Grazie ai fratellini... miei compagni di classe, ma, sopratutto amici nel cuore, unici di cos? vecchia data da considerarvi ASSOLUTAMENTE FRATERNI! Spero davvero che cos? presentati da un Ugo Nuovo per me, possa anch'io collegarmi... alla Cultura...! e cos? bilancer? la mia preferenza per lo stile-Grillo ai Classici di UGO. ciao+Abbracci Serenella
     
     


23-04-2007 14:28
Federico

Rio de Janeiro
  Son riuscito ad aprirlo. Bello! Ho letto quello che per me ? pi? vicino alla mia piccola cultura: "Cronaca di una morte..." Anzich? potte oggi sar? una sera culturale. Bravo Ugo! Fede
     
     


17-04-2007 09:24
Daniela C.

  Caro Ugo, ? notte fonda, quasi mattina e non riesco a dormire. Mi sono alzata e mi ? tornato in mente il tuo sms sul quale mi annunciavi il tuo recente parto telematico. Mi sono fiondata sul computer, come le zie zitelle, ansiose di vedere il primo nipotino... E non sono stata delusa... Ora ho gli occhi un po' lucidi, come tutte le zie, ormai invecchiate e sentimentali. Ma sono veramente felice, pi? felice di sempre, di essere tua amica, perch? questo nuovo parto ? eccezionale delizioso, svelto, divertente. E io sono appassionata di classici e di Ugo. Ho ritrovato la tua curiosit?, il nostro liceo, la tua bella lingua pulita, lo stile accattivante ma non seduttivo... Insomma, la maremma, la giovinezza, la Marri, il Bonino, il Rabiti... il povero Frascino fino ai bidelli che, anche loro, ci hanno insegnato qualcosa. E poi il tuo modo di essere, davvero soggettivo e autentico. Ma soprattutto la tua insuperabile capacit? di fare una limonata da ogni limone che ti sia capitato a tiro. Da intendersi come limone, in questo caso, le tue sterminate letture, il tuo amore per la scrittura e il teatro, una passione che non si ? mai interrotta. E le tue limonate sono sempre state da par tuo. Grazie, per questo regalo cos? utile e promettente. Quale il futuro del programma? Farai tutto da solo o ti organizzerai in qualche modo? Il sito ? bellissimo. Continua cos?. Io aspetto Madame Bovary, su cui, avendo una competenza da quasi specilalista, spero di farti le bucce. Scherzo. Rispondimi subito. Ti abbraccio Daniela
     
     


29-03-2007 15:18
UGO
ugo.randone@tiraccontoiclassici.it
www.tiraccontoiclassici.it
  BENVENUTI SU TIRACCONTOICLASSICI.IT
     
     
 
1 2 3 4 5